UN CITTA’ PER VOLTA – VARSAVIA UN WEEK END AL TEMPO DEL COVID

Con l’arrivo del covid il mondo del viaggiatore è cambiato, bisogna informarsi bene e prendere diverse precauzioni. Ad ottobre in un momento con pochi contagi, ho trovato a 30€ andata e ritorno da Ciampino a Varsavia, ho controllato il sito del ministero degli affari esteri viaggiaresicuri.it e l’ho preso. Per tutto il viaggio non ho avuto ostacoli nel mantenere le misure di sicurezza. Ho soggiornato in un ostello al centro, da lì girare la città è stato molto comodo. Varsavia è una città pulita, silenziosa ed ordinata. Passeggiarci è piacevole, la gente era a distanza e con la mascherina, che con il freddo fa anche piacere portare. I palazzi nella zona centrale sono curati e ci sono molti edifici prestigiosi come il Castello Reale e il Palazzo Presidenziale, tutto con colori pastello e decori in rilievo. É una città elegante e verde allo stesso tempo. Nei locali si possono assaggiare piatti tipici come i Pierogi, simili a dei ravioli a mezzaluna con diversi ripieni, serviti con bacon, cipolla e salsa di panna acida, fritti o al vapore, buoni e consistenti ideali per pranzo. Va provato anche il kiełbasa una salsiccia tipica della loro cucina che si può trovare in diverse varianti e le birre locali nei pub dove si respira una piacevole atmosfera. La Polonia è anche terra di scienziati e artisti infatti ci sono vari musei come quello della scienza dedicato a Copernico e quello di Chopin. Tuttavia una cosa che ha catturato la mia attenzione è la panchina dedicata a Frederick Chopin che si trova lungo la Krakowskie Przedmieście, sembra una semplice panchina ma c’è un pulsante che se premuto inizia a suonare le note dell’artista. Oltre le bellezze della zona centrale c’è un luogo che mi ha affascinato e consiglio di visitare, è il Parco Łazienki con i suoi monumenti e palazzi di classe all’interno, in particolare quello che più mi è piaciuto è il Palace on the Isle, oggi museo ma un tempo residenza reale estiva, è costruito sullo Stawy Łazienkowskie, uno stagno longitudinale, sorge nel centro e lo attraversa come un ponte. Accanto sempre sullo stagno si trova un anfiteatro, l’ho trovato peculiare per l’ambiente intorno così suggestivo e ben immerso nella natura. Varsavia è una città molto accessibile essendo per lo più pianeggiante, piccola e facile da girare a piedi, è sicura ed anche economica, una meta ideale per trascorre un weekend tranquillo tra storia e natura.

ELEONORA VENDETTA